Ragazza asiatica fa shopping da mobile in occasione del singles day

Quante volte vi è capitato di sentire lamentele nei confronti della festa degli innamorati? E non mentite, anche voi vi siete risentiti per quegli ultimi romantici pronti a sfoderare regali e sorprese al limite dell’attacco iperglicemico. Sdolcinatezze e insofferenza a parte, il giorno di San Valentino risulta naturalmente incomprensibile a coloro che sono esclusi dalla festa: i single. È così che in Cina è stato istituito il Singles Day, il giorno delle persone sole. La data è quella dell’11 novembre ossia l’11.11, i quattro numeri 1 che compongono la ricorrenza rappresentano l’essere single, e non una coppia, dei festeggiati in questo giorno.

Dall’anti-San Valentino al rivale del Black Friday

Oltre ad essere la festa degli scapoli e delle nubili, per scelta o meno, questo giorno ha assunto un nuovo significato dal 2009 quando Alibaba (colosso cinese in competizione con Jd.com), per promuovere la sua nuova piattaforma Taobao Mall (ora conosciuta come Tmall), trasformò questa data in una giornata dedicata allo shopping.

Jack Ma, fondatore dell’ecommerce cinese, prese una celebrazione piuttosto comune in Cina e la mutò in un vero e proprio trend conosciuto in tutto il mondo. I marchi presenti sulla piattaforma offrirono fino al 50% di sconto agli utenti raggiungendo un fatturato di 7,8 miliardi di dollariNel giro di pochi anni l’11.11 è diventato la versione cinese di quello che conosciamo come Black Friday.

Il singles day: non solo un giorno di shopping

Per l’edizione 2017 solo nella prima ora di saldi è stato registrato un incasso superiore al 350% rispetto al 2016 nella vendita di prodotti alimentari. Quest’anno sono stati raggiunti i 30,8 miliardi di dollari, dopo solo 1 ora e 48 secondi il traguardo dei 10 miliardi era stato raggiunto. Inoltre, Alipay ha registrato nei primi 2 minuti di vendita transazioni per 1 miliardo di dollari. Un altro dato da sottolineare è che l’98% degli acquisti effettuati in 24 ore è stato tramite mobile.

 

star internazionali all'evento organizzato da Alibaba per il Singles day

Infatti, il Black Friday cinese non si ferma alla vendita online, bensì parallelamente è stato organizzato un evento che si svolge nella giornata precedente all’11 novembre per aspettare la mezzanotte e la corsa agli sconti. Un capodanno dei saldi. A questo show partecipano attori, cantanti e star di fama internazionale. La serata viene trasmessa in diretta nazionale ed è seguita da decine di milioni di cinesi. Circa 5 ore di spettacolo in cui chi segue da casa può comprare tramite app gli abiti indossati dalle celebrità usufruendo anche della realtà virtuale per entrare negli store e visitarli.

Un successo senza precedenti

La festa dei single da una ricorrenza sentimentale è diventato un vero e proprio fenomeno nazionale dello shopping online. La portata spropositata e continuamente in crescita di questo giorno dedicato agli acquisti supera di gran lunga il cugino americano Black Friday con annesso Cyber Monday. Dovremo aspettare il 26 novembre (il Black Friday infatti si terrà il 23 novembre) per stabilire se anche quest’anno il primato della vendita online se lo aggiudicherà il colosso cinese con il suo singles day o sarà Amazon con il venerdì nero a spuntarla.

Scopri di più sul mondo ecommerce