Vetrina con logo Amazon Day

Il colosso di Jeff Bezos introduce un’ulteriore rivoluzione in fatto di home delivery. Se le consegne di Amazon Prime ti sembravano già super rapide ed efficienti, con questo ultimo upgrade, preparati a ricrederti: grazie ad Amazon Day potrai ricevere il tuo ordine in 24 ore!

 

Il gigante di Seattle continua a regnare incontrastato nel mondo ecommerce, ma si sa, chi si ferma è perduto. Del resto, da un servizio del genere, il grande pubblico si aspetta sempre di più.

Jeff Bezos lo sa bene e ancora una volta sceglie di sorprendere i propri utenti implementando importanti novità. Dalla scelta di rientrare tra i nuovi operatori postali, alle consegne a impatto zero, ecco cos’altro è in arrivo.

 

La rivoluzione di Amazon Day

Le consegne garantite in 48 ore grazie al servizio Prime, rappresentano uno dei capisaldi dell’azienda. Ma si può fare di meglio, dimezzando le tempistiche, per esempio.

«Stiamo attualmente lavorando all’evoluzione del nostro programma di spedizione Prime, che è stato storicamente un programma di due giorni, per un programma di spedizioni di un giorno» ha dichiarato Brian Olsavsky, Chief Financial Officer di Amazon – «Costruiremo la maggior parte di questa capacità nel corso dell’anno 2019».

Un plus per ora riservato solo ai clienti Prime ma che potrebbe da subito apportare grandi risultati. In primis un aumento della domanda e, a lungo termine, una stabilizzazione delle entrate future.

Un’impresa resa possibile grazie al supporto di un’intera flotta aerea per un costo di 800 milioni di dollari.

In Italia per esempio, la situazione è ancora poco uniformata. Su città come Roma e Milano, circa 2 milioni di prodotti hanno già la possibilità di essere spediti e consegnati in giornata, mentre per il resto del Paese (e per la maggior parte degli articoli) l’attesa resta ancora tra i 2 e i 3 giorni.

 

Due ragazzi aprono un pacco consegnato con Amazon Day

Numeri in rialzo, ma attenzione…

Il primo trimestre di Amazon ha registrato un aumento del 122,5%, con utile netto in evidente crescita, ma mai adagiarsi sugli allori. Nel corso di questo 2019 infatti, gli aumenti sono previsti anche in relazione alle spese per infrastrutture e magazzini. Il nuovo piano logistico infatti, prevede anche  il supporto da parte di operatori esterni come FedEx, UPS e il servizio postale americano US Postal Service.

Come gran parte dei nuovi progetti, l’America rappresenta sempre la base di partenza. Probabilmente anche in questo caso c’è la possibilità che il servizio si estenda poi progressivamente anche in Europa e in Italia.

 

Le ultime news

Le consegne in 24 ore di Amazon Day non rappresentano l’unica innovazione.

Bezos lancia anche Amazon Counters: un nuovo servizio che permetterà di ritirare i pacchi presso una rete di punti vendita affiliati. Niente a che vedere con i Locker, si parla infatti di vere e proprie attività commerciali adibite a “portinerie” per la gestione degli ordini. Una volta effettuato l’acquisto sulla piattaforma, l’utente potrà selezionare la suddetta modalità di consegna, avvalendosi di una mappa per la scelta del punto che si preferisce. Non appena il corriere recapiterà la merce, il cliente riceverà una mail di notifica con codice a barre univoco necessario al ritiro e gli orari di apertura e chiusura dell’attività.

 

Scopri di più sul mondo delle spedizioni online