Dispositivo Apple Tv+ nero

La fabbrica dei sogni ha annunciato l’arrivo nel prossimo autunno di un nuovo servizio: Apple Tv+.

Apple Tv+ sarà un servizio di televisione in streaming legato alla piattaforma e applicazione Apple Tv. Niente di nuovo direte voi e in effetti è proprio così. Non c’è niente di nuovo, niente di diverso dai ben più noti Netflix, NowTv, Amazon Video, Infinity e co.

Ma non dimentichiamoci di chi stiamo parlando: di Apple, la creatura nata dal genio di Steve Jobs. Non dimentichiamo neppure che quando il colosso di Cupertino lancia una novità lo fa in grande stile e anche questa volta non ha deluso le nostre aspettative.

Sì, perché diciamolo, noi che il “potere oscuro” di Apple lo snobbiamo per prediligere sistemi operativi alternativi, in fondo, siamo irrefrenabilmente affascinati dai suoi prodotti, ma ancor più da come vengono presentati.

Apple Tv+ è destinata al successo?

Anche questa novità sarà un trionfo come le sorelle maggiori che l’hanno preceduta? Sì, e il perché è molto semplice: è un prodotto Apple.

Sembrerà semplicistico definire vincente un’idea solo perché proviene da un genio, è un po’ come dire che tutti i calciatori brasiliani se non dei veri e propri fenomeni sono sicuramente molto forti. In effetti ci sono stati nella storia, anche di Apple, piccoli errori di valutazione, ma come si suol dire è l’eccezione che conferma la regola. Sarà anche un pensiero scontato o troppo banale, ma ogni prodotto Apple riesce a conquistare un ingente numero di persone e questo non è per niente banale.

Tim Cook alla presentazione di Apple Tv+

Qual è il segreto del successo?

Il segreto (non segreto) del colosso americano risiede nella presentazione del nuovo arrivato. Apple riesce a rendere attraente ogni suo prodotto perché è in grado di emozionare e coinvolgere il suo potenziale cliente. Come? Con una strategia di marketing che parte dalla comunicazione del perché, ossia lo scopo per cui l’azienda si muove, il suo primo motore immobile direbbe Aristotele. Il passaggio seguente è mostrare come questo scopo viene conseguito attraverso quali tecnologie o innovazioni e, in fine, viene annunciato il risultato, il cosa, il prodotto vero e proprio.

Il Golden Circle di Apple

Questa strategia è stata studiata da Simon Sinek e da lui ribattezzata come Golden Circle. Alla base del suo pensiero c’è la convinzione che le persone non comprano ciò che un’azienda produce, bensì il motivo per cui quell’azienda produce un determinato prodotto. Questa teoria prende forma nelle appassionanti presentazioni del team Apple all’interno dello Steve Jobs Theater a Cupertino.

Prendiamo come esempio e analizziamo lo speech di Tim Cook in occasione del lancio del nuovo servizio Apple Tv Plus.

Le sue prime parole esprimono il Perché:

“Apple ha sempre cercato di rendere il mondo un posto migliore e crediamo profondamente nel potere della creatività. I nostri prodotti aiutano le persone ad esprimere la loro creatività e raccontare la loro storia. Perché le grandi storie possono cambiare il mondo, possono muoverci, ispirarci, noi sentiamo di poter dare un importante contributo alla cultura e alla società attraverso il racconto di grandi storie”.

Prosegue poi esplicitando il Come:

Per questo abbiamo collaborato con il gruppo di visionari creativi pluripremiati e li abbiamo messi insieme per creare un nuovo servizio mai creato prima”

Infine l’annuncio vero e proprio, il prodotto, il Cosa:

“Apple Tv+, un servizio dedicato alle miglior storie mai raccontate”.

Cosa offre Apple Tv+?

Come annunciato da Tim Cook il servizio di tv in streaming di Apple ci offrirà la possibilità vivere, immedesimarci e lasciarci ispirare da altre storie. E queste storie non ci verranno raccontate da persone qualsiasi, bensì dai migliori registi al mondo: Spielberg, JJ Abrams, Ron Howard, Sofia Coppola, Night Shyamalan, Damien Chazelle e da grandi star del cinema come Jennifer Aniston, Octavia Spencer, Reese Witherspoon, Jason Momoa e Steve Carell per citarne alcune. Parlando di Tv Tim e la sua ciurma non potevano tralasciare di inserire nell’offerta uno dei pilastri della televisione americana: Oprah Winfrey che per la futura tv in streaming ha realizzato due documentari e un club del libro.

Bisognerà attendere fino al prossimo autunno per vedere il frutto di queste incredibili premesse. Curiosi?

Scopri di più sulle curiosità dal mondo del web