European startup festival a Torino

L’European Startup Festival 2018 arriva a Torino

L’European Startup Festival, grazie alla collaborazione con la Camera di commercio di Torino e la European Startup Association, quest’anno vedrà la sua primissima edizione nel capoluogo piemontese. L’evento avrà luogo presso il Centro Congressi Torino Incontra e l’istituto IAAD.

Il progetto è finalizzato alla creazione di un network europeo di investitori, startupper, incubatori e acceleratori di impresa, e i numeri fanno ben sperare. Si contano 37 relatori, 10 incontri pubblici, 400 partecipanti, 25 masterclass e ben 3 premi per un valore totale di 30.000 euro. Dal 21 al 23 settembre avranno luogo talk e incontri completamente in inglese, e aperti al pubblico previa registrazione al sito. Tra i principali personaggi di spicco del settore: Florian Wimmer esperto di blockchain, il guru degli acceleratori Tal Catran, il coach di startup Val Ulman, la pluripremiata accademica Fatema Kawaf, l’imprenditore Alex Chisnall e molti altri.

team di relatori dell'european startup festival

Le tematiche del Festival

I temi affrontati nell’European Startup Festival saranno relativi a case study di successo nel mondo startup, sostenibilità e imprenditorialità, come scalare modelli di business alternativi, contenuti UE spiegati in ottica startup, come fare campagne crowfunding di successo. Verranno inoltre condivise le best practise per l’espansione sul mercato cinese e gli esempi di leadership femminile.

Delle oltre 100 aziende candidate, le 30 selezionate parteciperanno al concorso con premiazione prevista sabato 22 per le prime 3 classificate. Tra le partecipanti anche BEF Biosystems che alleva insetti per la bioconversione dei rifiuti organici, e PassBot, il primo sistema ad usare la chat di Facebook per le ordinazioni.

Decisamente una grande occasione di crescita per Torino. Lo afferma anche Andriano Travaglia, ideatore del festival assieme a Christine Michaelis: «Il nostro obiettivo è quello di creare una community che promuova il progresso sociale e culturale. Per realizzarlo stiamo dando vita a una piattaforma che diventi una data bank dei vari stakeholder dell’universo startup: imprenditori, investitori, università, incubatori e acceleratori. Il risultato che ci proponiamo è aggregare informazioni e servizi utili alle startup e agli investitori, per potenziare le rispettive opportunità di business».

 

Scopri di più sul mondo delle startup