Insegna JD.com ecommerce cinese

In occidente non è ancora conosciuto come lo è il suo maggior competitor, ma JD.com è la seconda piattaforma ecommerce cinese dopo Alibaba. È giunta la notizia, ormai da qualche settimana, che Google si sia interessato a tal punto a questo ecommerce da investirci 500 milioni di dollari.

Google e l’ecommerce cinese, cosa prevedono gli accordi?

L’unione di questi due colossi porterebbe JD.com ad aprire il suo mercato oltre la Cina sfruttando la portata, i dati e il marketing di Google e mettendo a disposizione di quest’ultimo la sua tecnologia nella supply chain, nella logistica e nella gestione dei magazzini. Infatti, l’ecommerce cinese utilizza robot specializzati anziché persone all’interno dei suoi magazzini. Secondo il contratto Google metterà a disposizione la tecnologia più avanzata per ricevere in cambio 27 milioni di azioni (1% del capitale del gruppo cinese).

 

Ragazza compra su ecommerce cinese

Google shopping

Se pensiamo a Google non possiamo guardare a questo affare come un fulmine a ciel sereno. Infatti, il colosso tech di Mountain View ha sviluppato una piattaforma shopping che permette di confrontare i prezzi tra diversi venditori. Ma la collaborazione iniziata con Jingdong Mall preannuncia la volontà di “esplorare la creazione di soluzioni di infrastruttura di vendita di nuova generazione, con l’obiettivo di offrire esperienze di acquisto utili, personalizzate e senza disagi”, come si legge nella nota ufficiale pubblicata sul sito dell’ecommerce cinese.

Qual è l’obiettivo di questa unione?

Il principale scopo di questo accordo traspare dalla mission di Google: organizzare il mondo dell’informazione e renderlo universalmente accessibile ed utilizzabile. Attraverso JD.com il mondo della vendita al dettaglio verrà totalmente trasformato. Inoltre, la user experience sarà personalizzata per ogni utente, così che il percorso di ricerca e compravendita diventi il più agile e efficace possibile.

Sotto quella che appare come un’innocente operazione di marketing si nasconde il lancio di una duplice sfida: Google e JD.com vs Amazon e Alibaba. Che la sfida abbia inizio.

Scopri i nostri Focus