Google Lens

Google Lens ha messo a punto alcuni accorgimenti per rendersi ancora più utile.

Un Pokedex targato Google

Chi di voi appartiene alla mia generazione, durante l’infanzia, ha sicuramente seguito le appassionanti avventure di Ash Ketchum, l’allenatore di Pokemon più famoso di tutti i tempi. Chi invece non ha potuto godere di questo privilegio sa bene di cosa stiamo parlando per via dell’applicazione lanciata da Nintendo nell’estate del 2016: Pokemon Go. Non temete, non vi parlerò delle sfide tra mostriciattoli colorati o delle avventure amorose di Brock. Vorrei solo che dai vostri ricordi riaffiorasse un oggetto che Ash portava sempre con sé: il Pokedex. Trattasi di un dispositivo – dalle fattezze simili al Nintendo – in grado di descrivere le caratteristiche di ogni Pokemon inquadrato dalla fotocamera. Perché vi chiedo di ricordare questo aggeggio? Perché da qualche anno Google lo ha reso reale ed estremamente più utile.

Google Lens un’enciclopedia tascabile

La creatura dell’azienda statunitense si chiama Google Lens. È una piattaforma che, attraverso la sorella maggiore Google Assistant, consente di ottenere informazioni relative ad oggetti “catturati” dalla fotocamera dello smartphone. Non tutti gli oggetti garantiscono una descrizione, ma attivando l’icona di Lens – rappresentata da un mirino – si aprirà la fotocamera e i monumenti, le piante, gli animali ecc. che la piattaforma è in grado di riconoscere saranno caratterizzati da dei pallini colorati.

Tutte le funzioni di Lens

Google Lens è disponibile per tutti gli smartphone con Android Oreo attraverso l’app Google Foto per la versione inglese e Google Assistant per quella italiana.  Ma quali sono le sue potenzialità? Lens può trascrivere brevi testi dal cartaceo al digitale. Puntando l’occhio digitale su un biglietto da visita la piattaforma può far proprie le informazioni di contatto e inserirle all’interno del vostro telefono. Oppure inquadrando un libro è in grado di fornirvi le recensioni. Se invece il vostro interesse è per la moda ancora una volta Google viene in vostro aiuto: mirando un capo di abbigliamento potrete scoprire chi lo vende, dove e confrontare i prezzi tra i vari negozi.

Sede di Google Lens

Cosa potrà fare in futuro?

Google ha già anticipato che il prossimo aggiornamento di Lens permetterà di effettuare l’acquisto online del prodotto inquadrato e di sfruttare la realtà aumentata. Il futuro di questa piattaforma si staglia nel panorama delle diverse innovazioni create da Google. La loro complementarietà è un punto di forza, infatti l’avanzamento di uno solo di questi strumenti comporta il necessario innovarsi delle altre applicazioni e tools. Ora non vi resta che provare questa piattaforma e dirci cosa ne pensate.

Scopri di più sulle curiosità dal mondo del web