Chi di GDPR ferisce, di GDPR perisce: la volta di Google

Dopo Facebook costretto a pagare 100 milioni di euro al Fisco italiano tocca ora al colosso Google pagare una multa salata alle autorità francesi per aver infranto il regolamento GDPR.

Google infrange il GDPR: cos’è successo

L’autorità che si occupa della tutela della privacy in Francia (CNIL) ha sanzionato Google con una multa da 50 milioni di euro per non aver rispettato il nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati personali (GDPR).

«mancanza di trasparenza, informazioni adeguate e mancanza di un valido consenso un merito alla personalizzazione degli annunci.»

In particolare nel mirino del CNIL è finito il sistema operativo per tablet e dispositivi mobili Android per le opzioni che offre quando viene attivato su un nuovo smartphone.

Stando a quanto si legge dal comunicato stampa, Google pecca di non aver reso sufficientemente chiari i dettagli su quali dati degli utenti siano utilizzati per gli annunci pubblicitari personalizzati, così come non ha disposto chiaramente un’opzione per utilizzare gli smartphone Android senza dover necessariamente impostare un account Google.

«le informazioni rilevanti sono accessibili solo dopo diversi passaggi, il che implica talvolta fino a 5 o 6 azioni; gli utenti non sono in grado di comprendere appieno l’entità delle operazioni di elaborazione eseguite da Google.»

 

Come ha reagito Google alla multa per aver infranto la GDPR?

La multa inflitta dal CNIL sancisce un precedente storico in termini di cybersecuruty, sebbene nel 2018 Big G era già stata sanzionata dalla Commissione europea con 4,3 miliardi di euro di multa per abuso di posizione dominante sul mercato esercitato dal suo sistema operativo Android.

Google ha confermato di prendere sul serio la privacy degli utenti e di voler studiare la multa prima di assumere nuove decisioni.

Nonostante si tratti di una lezione importante, Google non è però l’unica azienda a non essere in pari con le regole di conformità per il Gdpr.

Scopri di più sulle curiosità dal mondo del web