Una famiglia guarda un film in home video

Il caro e vecchio Home Video riscuote ancora successo o ha dovuto lasciare il posto ai più giovani e freschi servizi di streaming?

La prima forma di collezionismo che, bene o male, ha colpito ciascuno di noi figli degli anni ‘90 è passata attraverso i classici Disney. Quando usciva un nuovo film di animazione si poteva aspettare fino a un anno di distanza per poterlo rivedere in videocassetta. Possedendo uno di quei magici nastri si poteva andare ad arricchire la libreria in cui i libri lasciavano spazio ai VHS.

Il primo home video non si scorda mai

Una volta portata a casa la videocassetta era il momento di guardarla e riguardarla, fino a consumare il nastro. “Non accettate i falsi, esigete sempre e solo videocassette originali Walt Disney Home Video”. Questa frase veniva pronunciata da una voce maschile in tutte le pellicole Disney prima dell’inizio del film. Ed è grazie a questa frase (che ho scritto andando a memoria) che ho imparato il significato di Home Video.

Il DVD contro tutti

Questo era quel che succedeva negli anni ’90 e inizio 2000, ma oggi, con l’introduzione dello streaming e delle piattaforme come Netflix e Amazon Prime Video, l’Home Video ha ancora un mercato a cui rivolgersi? I supporti fisici per la riproduzione video sono una valida alternativa?

Partiamo da un dato confortante: le vendite di lettori blu-ray e dvd sono in aumento e si prevede che nel 2018 verranno venduti 2,3 milioni di lettori ultra-HD e Blu-Ray. Nella sola prima metà del 2018 le vendite in USA superavano quelle del 2017 del 150%.

 

libreria con DVD per la riproduzione Home video

Redbox e il noleggio della qualità

Un secondo dato positivo riguarda un’idea nata da Redbox, una società americana, che ha pensato di lanciare un servizio per il noleggio degli ultra-HD e Blu-ray in alcune città degli Stati Uniti.

Questo servizio, nato sulla scia dell’ormai scomparso Blockbuster, si presenta come un distributore automatico di dvd. Il noleggio costa 2.50 dollari per un giorno ed è possibile sceglie tra diversi titoli aggiornati periodicamente con nuove  proposte. Redbox purtroppo si trova solo in America. Non sappiamo dirvi se mai arriverà in Italia, ma la sua sola presenza e il suo successo sono il segno di un particolare apprezzamento del Blu-ray e ultra-HD. C’è ancora chi ricerca non solo un film da guardare, ma prova a ricreare l’atmosfera del cinema a casa sua scegliendo un prodotto di qualità che in streaming ancora non è possibile trovare.

Una nuova era per il Blu-ray e l’ultra-HD

Ancora non possiamo parlare di una seconda epoca d’oro del DVD. Siamo infatti molto lontani dal pre-streaming, ma è decisamente un ottimo risultato considerando il fatto che il mercato dell’home video veniva considerato alle sue ultime battute già qualche anno fa.

Streaming didn’t kill the Home Video star.

Scopri i nostri Focus