packaging Spesa alimentare online

La costante crescita della domanda alimentare per gli e-commerce favorisce lo sviluppo del packaging.

Se dici Italia dici cibo.

Questo è sicuramente uno dei primi pensieri del turista medio, ma non è così lontano dalla realtà.

In ogni regione italiana c’è almeno un piatto tipico da far venire l’acquolina in bocca.

Sono i prodotti gastronomici a rendere la nostra amata penisola la terra della buona tavola.

E-commerce, cresce la domanda alimentare

In Italia il settore Food&Grocery è in crescita del +39% rispetto al 2016, pensate, l’87% del valore del mercato è generato dall’Alimentare (708 milioni di euro), l’incidenza degli acquisti online nel Food&Grocery è ancora pari allo 0,5% del totale acquisti retail del settore. Crescono, seppur lentamente, la copertura territoriale e l’omogeneità dei servizi proposti.

Tra i prodotti più acquistati nell’Alimentare, troviamo con il 54% i “secchi” (ossia confezionati, incluso il caffè), con il 31% i prodotti “freschi” (inclusi il cibo pronto e verdura/frutta), con il 9% le bevande alcoliche, con il 5% le bevande analcoliche e con l’1% i prodotti surgelati.

Questi sono i numeri riportati dalla ricerca dell’Osservatorio eCommerce B2c della School of Management del Politecnico di Milano.

ragazze fanno spese online scegliendo packaging

Non solo alimenti secchi

Grazie a queste cifre possiamo constatare un cambio dello stile di vita e delle abitudini degli italiani, poiché dalla spesa in negozio stanno lentamente passando allo shopping online o più precisamente all’integrazione delle due alternative.

Con il cambiamento della tipologia di spesa sono cambiati anche i desideri dei clienti.

Per quanto riguarda la spesa da e-commerce, fino a qualche anno fa la richiesta verteva per la maggioranza di prodotti voluminosi, pesanti e dagli acquisti programmabili, mentre oggi la richiesta del fresco e dei prodotti biologici è in continuo aumento.

Gioie e dolori della spesa online

Scegliere di affidarsi a un servizio e-commerce per effettuare la spesa o comprare prodotti alimentari ha molti vantaggi rispetto ai metodi tradizionali: la comodità di poter scegliere di comprare qualunque cosa senza uscire di casa e ricevere l’ordine anche solo un’ora dopo la richiesta, la possibilità di scelta tra un vasto assortimento di prodotti – molti dei quali in offerta – con descrizioni e informazioni utili all’identificazione del prodotto.

Questi sono solo alcuni dei vantaggi, ma ci sono anche delle problematiche, primo fra tutti il packaging.

Con la richiesta del fresco e del freschissimo, i prodotti devono essere garantiti nella loro integrità e questo è possibile solo se correttamente imballati con materiali appositamente realizzati grazie alle nuove tecnologie, in grado di assicurare fino a 48 ore di conservazione anche per carne e pesce fresco. Inoltre, i corrieri devono essere rapidi e consegnare la merce nel breve periodo.

packaging cartone ondulato

Caldo d’inverno, fresco d’estate il packaging al tempo degli e-commerce

Ci sono ancora molti interventi da effettuare sul packaging per alimentari online, tra i più urgenti figurano la sostenibilità e la sicurezza alimentare. Il confezionamento degli alimenti deve ancora svilupparsi per soddisfare la richiesta dell’ambiente e dei clienti, ma ci sono già alcuni esempi virtuosi come il cartone ondulato riciclato e la spedizione di vino, che è resa possibile grazie a uno studio dell’imballaggio che riveste le bottiglie.

L’Italia è sì la patria del buon cibo, ma non è ancora pronta a spedirlo in ogni casa.

Scopri i nostri Focus