Una ragazza sorride seduta a terra tra gli acquisti fatti su SixthContinent

SixthContinent è il portale per acquistare online attraverso le Shopping Card di vari marchi. Il vantaggio? Più acquisti, più risparmi!

 Vi ricordate le carte fedeltà? I punti si raccoglievano fisicamente e, con un abile “Art Attack”, venivano incollati uno per uno sull’apposita cartellina, in base all’importo speso. Il quantitativo accumulato dava diritto a dei premi a scelta tra elettrodomestici, prodotti per la casa e molto altro. Poi c’è stata l’evoluzione: alla carta fedeltà riconvertita in formato elettronico, si affianca la “gift”, una carta regalo assimilabile a quella che potremmo definire una carta di credito digitale e spendibile su determinati siti e piattaforme di acquisti online.

Oggi la situazione è variegata, come nel caso di SixthContinent: la piattaforma a metà strada tra social network e sito di shopping in rete dove il pagamento avviene attraverso una soluzione di Shopping Card che racchiude un po’ le caratteristiche di Fidelity e Gift. Come si suol dire: la vita non è solo bianco o nero. Per cui, evviva le sfumature!

Che cos’è SixthContinent

Potremmo un po’ definirlo social commerce: contemporaneamente un social e un sito per acquisti online, insomma, una via di mezzo tra Facebook e Google Shopping.  Il sistema permette un risparmio di circa il 50% su tantissimi prodotti e servizi come carburante, spesa, abbigliamento, bollettini e molto altro.

Ogni utente ha a sua disposizione un portafoglio elettronico e la possibilità di guadagnare crediti sia in base ai propri che agli altrui acquisti. A loro volta, questi crediti sono utilizzabili per comprare card prepagate a scelta per i vari brand disponibili. Una sorta di moderno ed equo mercato in cui entrambe le parti possono trarre beneficio dalla propria adesione al sistema.

 

Un punto a favore a della convenienza

Sulla piattaforma sono presenti circa 3 mila diversi marchi, parliamo di aziende poco conosciute, ma anche altre molto famose tra cui Amazon, Ikea, Q8, Apple, Adidas, Eataly e iTunes. A quasi dieci anni di distanza dalla nascita della piattaforma, possiamo sicuramente parlare di un grande successo riscontrato in tutto il mondo. Gli utenti attivi in Italia sono circa 250 mila e aumentano del 20% ogni mese, facendo del sito tra i primi 500 più visitati nel nostro Paese.

Siamo di fronte a un nuovo modo di sviluppare il concetto di domanda e offerta: il sistema si basa sugli studi di John Nash e introduce un modello di mercato basato appunto sull’equilibrio tra consumatore e azienda.

 

Come funziona

Il sistema di pagamento avviene tramite delle Shopping Card acquistabili sulla piattaforma per i vari brand e utilizzabili sia online che nei punti vendita fisici. Così facendo, attraverso le spese, il cliente accumula diversi crediti utilizzabili per acquistare altre card, aumentando il proprio potere di acquisto.Per ciascuna di queste si accumula un credito nel proprio wallet virtuale, spendibile per pagare fino al 50% del valore della successiva.

Un esempio pratico? Con una gift da 100 euro, se ne possono guadagnare 25.

Questo credito potrà essere usato dal cliente per effettuare nuovi acquisti, pagando fino al 50% in meno del valore del nuovo bene. Un bel risparmio, non trovate? In questo modo si innesca un meccanismo di profit sharing: il cliente può sfruttare il profitto generato dal suo stesso consumo.

SixthContinent infatti condivide con gli utenti circa il 70% dei profitti provenienti da pubblicità e vendite. Allo stesso modo, la piattaforma è in grado di apportare grandi vantaggi anche alle aziende che ne fanno parte. Per esempio, le campagne pubblicitarie vengono effettivamente pagate solo nel caso in cui portino alla vendita delle Shopping Card, coprendone così le spese di marketing.

Un microcosmo di economia a ciclo continuo, in cui tutte le parti possono spendere e risparmiare al tempo stesso.

Scopri di più sul mondo ecommerce