Due mani proteggono un pacchetto simbolo di spedizioni assicurate

È meglio avere delle spedizioni assicurate, oppure no? Molto spesso è questo che ci si chiede quando si è alle prese con l’inserimento dei dati dell’ordine e la scelta dei servizi extra da aggiungere al pacchetto. Inizialmente potrà sembrarti poco conveniente pagare i costi di assicurazione, eppure è solo in questo modo che si ha la possibilità di preservare davvero la merce, specialmente se il tuo pacco contiene un oggetto di valore. Danneggiamenti e smarrimenti non sono sicuramente all’ordine del giorno, ma in ogni caso può verificarsi la (remota) possibilità che il corriere ti consegni un pacchetto non esattamente conforme rispetto a quello di partenza.  Per questo avere delle spedizioni assicurate è sempre una garanzia a tuo favore e ti tutela dalla possibilità di eventuali problematiche in fase di trasporto.

Spedizioni assicurate: a cosa hai diritto in caso di problemi

Secondo il Comma 2 dell’art. 1696 del Codice Civile come modificato dall’art. 10 del decreto legislativo del 21.11.2005 n. 286: “Il risarcimento dovuto dal vettore non può essere superiore a un euro per ogni chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata nei trasporti nazionali ed all’importo di cui all’articolo 23, comma 3, della Convenzione per il trasporto stradale di merci, ratificata con Legge 6 dicembre 1960, n. 1621, e successive modificazioni, nei trasporti internazionali.”

Quindi se hai scelto di non aggiungere l’assicurazione e la merce viene danneggiata o smarrita, la legge vettoriale propone un rimborso pari ad 1€ al Kg. Ma se stai spedendo un oggetto di valore come un cellulare da centinaia di euro, per esempio, quanto può essere conveniente una scelta simile? Al contrario, per spedizioni assicurate, in caso di danneggiamento avrai diritto ad un rimborso che è proporzionale al valore assicurato.

oggetti rotti di spedizioni assicurate

Consigli utili per le spedizioni assicurate

Se effettui la spedizione direttamente presso un corriere, oppure se scegli una piattaforma di mediazione, ti consigliamo di tener conto di alcuni accorgimenti per evitare quanto più possibile di intercorrere in problematiche di varia tipologia.

  • Accetta la merce con riserva: al momento della consegna, comunica sempre al corriere che stai ritirando il pacco con riserva di controllo. In questo modo dichiari che lo stai accettando ma con il diritto di verificare che il contenuto sia integro. Questo perché non è possibile aprire un collo prima di aver firmato il documento che ne attesta la consegna. Inoltre, in caso di effettivo danneggiamento, non è possibile procedere con il reclamo al corriere in assenza di firma con riserva.
  • Conserva fatture e scontrini dell’oggetto che stai spedendo: solo così potrai comprovarne il reale valore e procedere con la pratica presso il corriere per chiedere il risarcimento.
  • Leggi sempre le condizioni di vendita: i dettagli relativi al pacchetto assicurativo cambiano spesso a seconda del corriere o della piattaforma che hai scelto per spedire.
  • Imballa adeguatamente il pacco: in questo modo potrai arginare quanto più possibile il rischio di eventuali danneggiamenti.
  • Consulta la lista di oggetti proibiti: non tutto è spedibile e quindi assicurabile. In particolare, esistono specifiche categorie di merci che i corrieri reputano assolutamente non trasportabili. Tra le principali: merci pericolose, materiali esplosivi o infiammabili, tabacco, denaro e preziosi.
  • Rispetta le tempistiche per aprire la pratica di reclamo: altrimenti rischi di non creare i presupposti per il rimborso, anche se hai assicurato la merce. I corrieri infatti, consentono di avviare la procedura per pratiche di danneggiamento entro e non oltre 8 giorni solari dalla ricezione del pacco.

Tutto questo ti dimostra quanto investire un piccolo importo di denaro nell’assicurazione e fare attenzione ad alcuni dettagli, possa effettivamente fare la differenza. Allora perché correre dei rischi?

 

Scopri di più sul mondo delle spedizioni online